• Con la sponsorizzazione non condizionante di

Presentazione

Le evidenze scientifiche hanno dimostrato che l’ipercolesterolemia è il principale fattore eziopatogenetico della malattia cardiovascolare su base aterosclerotica, ed oggi rappresenta in Europa la prima causa di morte cardiovascolare. L’incremento non controllato di colesterolo LDL (C-LDL) contribuisce all’instaurarsi e alla progressione della patologia. Sulla base di queste nozioni le linee guida (LG) ESC/EAS 2019 hanno imposto target di C-LDL sempre più stringenti per i soggetti a rischio cardiovascolare alto e molto alto. Infatti, sono tanti gli studi che hanno mostrato come un adeguato trattamento con farmaci ipolipemizzanti produce una riduzione della morbilità e mortalità cardiovascolari sia in prevenzione primaria che in prevenzione secondaria. Al fine di raggiungere i target raccomandati, nei pazienti a più alto rischio le stesse LG raccomandano il ricorso ad una terapia di combinazione di più agenti ipolipemizzanti. La disponibilità di nuove opzioni terapeutiche potrebbe rappresentare l’opportunità per discutere e rivalutare le attuali opzioni di trattamento e di gestione del paziente dislipidemico a rischio cardiovascolare alto e molto alto.

Il miglioramento della gestione del paziente cardiovascolare porta ad un aumento di quelle che sono le patologie legate ad una cronicizzazione della condizione cardiaca e, tra queste, un costante incremento dell’incidenza di fibrillazione atriale (FA). Le ultime LG della Società Europea di Cardiologia (ESC) propongono l’adozione di un nuovo paradigma che prevede 4 domini, le 4S: valutazione del rischio di ictus (Stroke risk), la gravità dei sintomi (Symptom severity), l’impatto della malattia (Severity of AF burden) e la compromissione dell’organismo (Substrate severity). Le LG aggiungono che dopo la diagnosi e la caratterizzazione tramite lo Schema 4S, il trattamento del paziente con FA dovrebbe seguire il percorso ABC “Atrial fibrillation Better Care”, dove “A” sta per “Avoid stroke” o riduzione del rischio embolico mediante terapia anticoagulante dove necessaria e riduzione dei fattori di rischio modificabili; “B” per “Better symptom management” valutando sintomi, qualità di vita e preferenza del paziente e integra i concetti di rate e rythm control; mentre “C” indica “Cardiovascular and Comorbidity optimization” valutando comorbidità e proponendo modifiche allo stile di vita. Rispetto alle terapie standard, il percorso ABC è associato a una diminuzione della mortalità per tutte le cause, dell’outcome di ictus ed emorragia maggiore e una riduzione degli eventi cardiovascolari e di conseguenza dei costi sanitari associati.

Da qui la necessità di formare la classe medica sulle nuove evidenze scientifiche e sulle frontiere terapeutiche, nonché sull’importanza del raggiungimento dei target e dell’aderenza terapeutica per una corretta gestione e rivalutazione del paziente a rischio cardiovascolare.

Nei moduli didattici si alterneranno sia relazioni di aggiornamento che casi clinici utili a focalizzare i concetti esposti.

Programma

Introduzione
- A cura del Responsabile Scientifico Prof. Paolo Calabrò - Coordinatore area Dislipidemia
- A cura del Responsabile Scientifico Dott. Claudio Fresco - Coordinatore area FA
 
1° Modulo - ore 6
Il paziente a rischio alto e molto alto: come riconoscerlo e quali obiettivi raggiungere
- Linee guida ESC/EAS: nuovi criteri di classificazione e target da raggiungere - Tiziana Ammaturo
- Studio SANTORINI: una fotografia italiana - Antonio Mugnolo
Caso clinico storytelling
- Paziente a rischio molto alto senza evento cardiovascolare: una categoria spesso sottostimata - Daniele Bertoli
Quiz ecm (27 domande)
 
2° Modulo - ore 6
Terapie orali ipolipemizzanti per la riduzione del C-LDL
- Acido bempedoico: programma di sviluppo clinico - Alessandro Iadanza
- Utilizzo dell’acido bempedoico nella pratica clinica - Francesco Baratta
Caso clinico storytelling
- Il vantaggio di una terapia orale di combinazione per il paziente a più alto rischio cardiovascolare - Riccardo Sarzani
Quiz ecm (27 domande)

3° Modulo - ore 6
L’approccio “ABC pathway” della fibrillazione atriale
- La valutazione del rischio tromboembolico - Maria Teresa Manes
- La valutazione del rischio emorragico - Egle Incalcaterra
Caso clinico storytelling
- Quando cardiovertire il paziene con fibrillazione atriale, quando procedere all’ablazione transcatetere - Pietro Grieco
Quiz ecm (27 domande)

4° Modulo - ore 6
La terapia anticoagulante orale
- DOAC a confronto dal punto di vista farmacologico e dei dati scientifici a supporto - Daniele Nassiacos
- La terapia anticoagulante nel paziente comorbido - Matteo Bertini
Caso clinico storytelling
- La rivalutazione della terapia anticoagulante orale nel paziente con FANV che invecchia: aspetti clinici (peggioramento della funzionalità renale, comorbidità, aderenza e persistenza alla terapia) e aspetti amministrativi - Emanuele Tizzani
Quiz ecm (27 domande)

Informazioni

Obiettivo formativo

18 - Contenuti tecnico-professionali (conoscenze e competenze) specifici di ciascuna professione, di ciascuna specializzazione e di ciascuna attività ultraspecialistica, ivi incluse le malattie rare e la medicina di genere

Mezzi tecnologici necessari

Caratteristiche hardware e software per la fruizione dei corsi:

- PC con sistema operativo Windows (windows 10 o superiore) - Mac (OS X o superiore)
- Dispositivi mobile (per la fruizione dei corsi se realizzati con tecnologia compatibile) - i più recenti browser web aggiornati (es. Firefox, Chrome, Edge..)
- connsesisone internet
- amplificatore audio con altoparlanti (per la fruizione di corsi con contenuti audio)
NB: è consigliato utilizzare browser web aggiornati all’ultima versione

Modalità didattica:
Autoapprendimento via web e tutoraggio in differita breve, con risposta mail in un tempo massimo di 48 ore dalla richiesta. Chat con possibilità di contattare tutti i discenti e docenti in linea

Procedure di valutazione

Questionario online a risposta quadrupla a doppia randomizzazione con performance minima del 75%.
L’acquisizione dei crediti è subordinata allo svolgimento di tutti i questionari, compreso il questionario di valutazione della qualità percepita, OBBLIGATORIO per l'acquisizione dei crediti ECM.

Responsabili

Docente

  • TA
    Tommaso Arosio
    lkjadyfgo

Elenco delle professioni e discipline a cui l'evento è rivolto

Medico chirurgo

  • Anestesia e rianimazione
  • Angiologia
  • Biochimica clinica
  • Cardiochirurgia
  • Cardiologia
  • Chirurgia Generale
  • Chirurgia Maxillo-facciale
  • Chirurgia plastica e ricostruttiva
  • Chirurgia toracica
  • Chirurgia vascolare
  • Continuita assistenziale
  • Ematologia
  • Endocrinologia
  • Gastroenterologia
  • Geriatria
  • Igiene, epidemiologia e sanita pubblica
  • Malattie dell'apparato respiratorio
  • Malattie metaboliche e diabetologia
  • Medicina dello sport
  • Medicina e chirurgia di accettaz. e di urgenza
  • Medicina generale (Medici di famiglia)
  • Medicina interna
  • Medicina trasfusionale
  • Nefrologia
  • Neurochirurgia
  • Neurologia
  • Neuroradiologia
  • Oncologia
  • Ortopedia e traumatologia
  • Patologia clinica
  • Pediatria
  • Pediatria (pediatri di libera scelta)
  • Reumatologia
  • Scienza dell'alimentazione e dietetica
  • Urologia

Farmacista

  • Farmacista pubblico del SSN
  • Farmacista territoriale

Biologo

  • Biologo
leggi tutto leggi meno

Allegati